Le terme di Nibionno

1348217516930Io e il mio fidanzato adoriamo andare alle terme. Dopo una lunga e stressante settimana  ci piace rifugiarsi alle terme di Nibionno.
Ci siamo andati in occasione degli eventi che organizzano il sabato sera. Pagando 42 euro a testa si può permanere nel centro benessere per 4 ore circa ed è inoltre compresa una semplice ma molto buona. Il posto è molto bello, l’atmosfera romantica e rilassante soprattutto con il buio e nei periodi invernali con neve o pioggia la magia aumenta!
Nel parco esterno sono presenti delle bellissime saune panoramiche, di cui una alle erbe e l’altra alpina. Nelle vicinanze vi é una vasca di reazione e doccia scozzese.
All’interno invece vi é la tradizionale sauna finlandese, il bagno turco e quello romano. Vi sono le panche riscaldate, le docce emozionali, vasche idromassaggio interne ed esterne e infine il percorso Kneipp.
Per una dolce serata o un pomeriggio di relax vi consiglio queste splendide terme, poco distanti da Milano.

Come chiedere un aumento

1. Distinguetevi. Siate un dipendente eccezionale. Ci sarà qualcosa che sapete fare meglio degli altri. E se non dovesse essere così fate un corso, aggiornatevi e mostratevi vogliosi di apprendere.

2. Siate realisti. Non chiedete aumenti esagerati. Accontentatevi di un piccolo aumento. A distanza di due o tre anni potrete ritrattare di nuovo sul vostro compenso a patto che le vostre competenze siano migliorate.H

3. Indagate. La vostra azienda va bene? Sta guadagnando o è in perdita? E’ inutile dire che se non è un buon periodo non vi concederanno mai un aumento. Presentatevi con i dati dei guadagni degli ultimi tempi dicendo che è anche merito vostro se il fatturato sale.

4. Date il 200%. Quante volte avete sentito persone lagnarsi del proprio stipendio? Perché hanno stipendi base? Perché si limitano a fare quanto sufficiente per portare a casa lo stipendio! Ricordate che in ogni lavoro c’è margine di crescita. Siate disponibili, creativi, propositivi. Non pensate “Tanto sono un impiegato e tale rimarrò per tutta la vita”. Siate fiduciosi, se vi impegnerete qualcuno lo noterà.

5. Se avete già seguito questi punti che hanno funzionato nel mio caso ma non sono universalmente validi, forse é arrivato il momento di cercare lavoro altrove. Con la vostra busta paga recatevi ai colloqui e cercate di negoziare sul vostro prezzo. Anche un aumento del 6-7% può essere un buon inizio.

Ps: ovviamente qui si scherza! Considerando che in molti in questo periodo sono alla ricerca di lavoro (compresi mio padre e mio fratello) il solo augurio che faccio a tutti é di trovare un’occupazione che permetta di arrivare a fine mese dignitosamente. Il resto é solo chiacchiere!

Ristoranti Kikko Kaiten Sushi

sushi-748139_1280Oggi voglio parlarvi di questa catena di ristoranti giapponesi, il Kikko Kaiten Sushi. Voglio premettere che non avevo mai mangiato sushi in vita mia e che da questo ristorante, che offre la formula All you van eat non mi aspettavo molto. Invece devo dirvi che per soli 15 euro ho potuto avere una bibita e sushi a volontà. Si possono trovare sia pietanze cotte che crude, verdure, frutta e per finire torta gelato a volontà. Il personale è stato davvero gentilissimo, abbiamo richiesto dei piatti che non c’erano sul rullo e ce li hanno subito preparati. Ve lo consiglio se avete voglia di giapponese e non volete spendere troppo!

Il galateo alla guida

taxi-cab-381233_1280Quante volte vi é capitato di litigare con un altro automobilista? O di rimanere di cattivo umore per ore dopo esservela presa con la macchina che fa una manovra azzardata?
Dovremmo dire stop allo stress al volante, soprattutto chi come me vi passa molto tempo ogni giorno.
Ecco qualche semplice regola da seguire, quando si guida, per evitare di insultarsi a vicenda e rovinarci il fegato.

Il metodo migliore é come sempre quello di reagire con garbo.

1. Hai sbagliato e ti insultano. Lo so, l’istinto ci dice di reagire e controbattere, ma é più saggio alzare la mano a significare “scusa, ok, ho sbagliato”. Se si scende dalle auto, cerca di smontare la rabbia dell’altro automobilista lodandolo per essere riuscito ad evitare un incidente.
2. Ti rubano l’unico posteggio libero. É vero, tu l’avevi visto prima ma che senso ha fermarti a litigare con un prepotente? Cerchiamone un altro.
3. Scatta il verde e l’auto davanti a noi non si muove. Resistiamo all’istinto di suonare in modo aggressivo il clacson. Aspettiamo qualche secondo, dopo di che facciamo un piccolo segnale con le luci. Se neanche così funziona suoniamo brevemente il clacson.

La Banca del latte

baby-718146_1280Oggi voglio raccontarvi della Banca del latte. Essa raccoglie il latte prodotto in eccedenza dalle neomamme e lo destina gratuitamente ai neonati che altrimenti non potrebbero riceverlo direttamente dal seno delle loro mamme. Si trova all’Ospedale San Giuseppe di Milano. Per avere maggiori informazioni potete rivolgervi a bancadellatte@multimedica.it

Vita: progressi nella dieta

Volevo aggiornarvi sui progressi della mia dieta. Con grande soddisfazione piano piano mi sto riavvicinando al mio peso forma. Stamattina la bilancia segnava 60 kg tondi. Ho smesso di mangiare fuori pasto, sto consumando molta più frutta e verdura, ma soprattutto sto facendo esercizio fisico un giorno si e uno no con grandissima costanza!
Il mio obiettivo è quello di arrivare a 58 kg prima di quest’estate! Ce la metterò tutta per farcela!

Vita: Costa Crociera

L’inverno sta giungendo a termine e molti di voi staranno già guardandosi intorno alla ricerca di una buona occasione per le prossime vacanze. Oggi voglio raccontarvi della mia esperienza positiva dell’estate scorsa con Costa Crociera a bordo della Fascinosa. Era la nostra prima crociera e nella mia immaginazione era qualcosa di adatto per le famiglie o per gli anziani! Invece abbiamo scoperto un mondo aperto e pensato per i giovani.
Animazione sempre presente, serate a tema, cibo ottimo e cabine confortevoli. Personale super gentile e disponibile.
Noi abbiamo fatto il giro delle Isole Greche e ci sono piaciute tantissimo.
Unica pecca che abbiamo trovato era l’aria condizionata davvero a temperature bassissime!
Per il resto una vacanza da rifare! Per la prossima vacanzina stiamo pensando ad una crociera sui Fiordi Norvegesi!

Vita: rimedi anti-stress

Ecco i miei rimedi antistress, economici e semplici da applicare!
1. Tisane calde: scegliete la pianta che preferite fra camomilla, melissa, the verde, luppolo, lavanda o valeriana. Contengono tutti principi attivi che ci aiutano a rilassarsi. L’ideale è berne una tazza prima di andare a letto.
2. Esercizio fisico: è ormai risaputo che impegnarci in un’attività fisica ci aiuta a scaricarvi. Sono sufficienti 20 minuti di movimento per farci stare meglio. Non è necessario fare attività ad alta intensità. È sufficiente una passeggiata a passo sostenuto.
3. Inspiriamo ed espiriamo: facciamo dei respiri profondi. In questo modo possiamo riossigenarci e rilassarsi.
4. Scaldiamoci: facciamo un bagno o una doccia calda e poi avvolgiamoci in calde coperte. Il calore fa si che i nostri muscoli si rilassino.
5. Beviamo più acqua: spesso il nostro livello di stress aumenta perché siamo disidratati. Aumentiamo la quantità di acqua che beviamo.
6. Mangiamo uno snack: allontaniamoci dalla fonte di stress e mangiamo uno snack che ci piace particolarmente. Le nostre papille gustative invieranno messaggi positivi al nostro cervello.
7. Baciare: quando baciamo la persona che amiamo rilasciano endorfina che ci da una piacevole sensazione di euforia.
8. Spegniamo il cellulare:  stacchiamo la spina! Per rilassarsi davvero evitiamo interferenze di telefonate di lavoro!
9. Mangia una banana: il potassio ci aiuta a regolare la pressione.
10. Facciamoci abbracciare: è dimostrato che un abbraccio che dura più di 20 secondi migliora istantaneamente il nostro umore!
Ne conoscete altri?

Vita: cos’è lo stair climbing

Tenersi in forma per chi come me adora mangiare ed è molto goloso sarebbe impossibile senza un po di sano esercizio fisico.
Certo è che con questa crisi non tutti possono permettersi di iscriversi in palestra o a corsi particolari. Io mi sono buttata immediatamente nella corsa. Per farlo è sufficiente un buon paio di scarpe da running e un abbigliamento adatto a questa stagione. Alla Decathlon ho acquistato il tutto spendendo solo 60 euro.
Non ci nascondo però che con questo freddo ed il mal tempo spesso accadeva che non riuscivo a trovare la voglia necessaria ad uscire comunque.
Lo stair climbing è per fortuna venuto in mio soccorso.
Si tratta fondamentalmente di un allenamento basato sul salire e scendere le scale. Sembra una cosa banale ma grazie allo stair climbing si possono bruciare molte calorie, rinforzare i muscoli delle gambe e fare un buon allenamento cardiovascolare. Salire molte rampe di scala è molto più faticoso rispetto a correre. In un quarto d’ora di stair climbing si bruciano le stesse calorie di 30 minuti di jogging. 
Se siete freddolosi e non ve la sentite di andare a correre in pieno inverno ci consiglio questo insolito sport!