Organizzazione: l’agenda

Penso sia tutta colpa di mia madre che ogni sacrosanto giorno, quando ero piccola, mi rimproverava di non aver scritto tutti i compiti da fare sul diario!
Il problema è che parto svantaggiata rispetto alla media: non ho mai avuto una gran memoria. Ho sempre la sensazione di dimenticare qualcosa. Questo genera ansia. L’ansia mi manda nel pallone e mi fa dimenticare cose importanti. Un gran bel disastro.

Di conseguenza, da anni ormai, affido la mia vita ad un’agenda: appuntamenti, scadenze, ricorrenze, pensieri, liste di cose da fare, idee, progetti…

Procuratevi una bella agenda spaziosa, io preferisco quelle in formato A5. Trovo che siano le più comode per scrivere e comunque non sono troppo ingombranti. Quelle ad anelli della Filofax sono quelle che preferisco perché permettono di personalizzare  il tutto in base ai propri gusti e bisogni.
Utilizzo poi dei bellissimi trattopen della STABILO per scrivere. Ho la bellissima e super colorata confezione da 20 che utilizzo per codificare le informazioni che appunto: in rosso i miei appuntamenti, in verde le date che riguardano la mia famiglia, in blu i turni di Francesco (il mio fidanzato), in viola le cose da fare al lavoro, ecc..
Mi aiuto ulteriormente con degli stickers e dei post-it per personalizzare ulteriormente la mia agenda e rendere il tutto più piacevole e divertente.

Ognuno trovi il formato di agenda, le penne colorate e gli stratagemmi che vuole per far in modo di tenerla sempre aggiornata. Io la consulto ogni sera, prima di andare a dormire. Posso così fare sogni sereni sapendo di non aver dimenticato nulla!

Annunci