Il Pancotto

bread-595436_1280Se c’è una cosa che mi ricorda l’infanzia e la nonna è il Pancotto. Forse non tutti lo avete provato ma è una vecchia ricetta adatta soprattutto per i bambini. Quando la nonna me lo preparava mi leccavo i baffi e così fanno anche i bambini per cui ho provato a prepararlo. Ogni tanto mi piace mangiarlo, soprattutto le sere d’inverno, quando non si ha voglia di qualcosa di elaborato ma di caldo e cremoso.

La ricetta è molto semplice e velocissima da preparare. Senza tralasciare il fatto che è davvero economica e ci può tornare utile per far fuori magari del pane raffermo che non vogliamo gettare via.

Ingredienti: 400 gr di pane raffermo, pecorino romano grattugiato, 1 spicchio d’aglio, olio extra vergine d’oliva, sale e pepe in grani.

Procedimento: tagliare il pane raffermo in pezzetti piccoli e mettiamolo a cuocere in un litro d’acqua leggermente salato con uno spicchio d’aglio e circa tre cucchiai d’olio d’oliva. Quando inizierà a bollire gireremo con un cucchiaio affinchè il pane si trasformi in una specie di crema. Quando raggiungerà questa consistenza cremosa e non vi saranno più grumi di pane potremo toglierla dal fuoco, aggiungere il pecorino romano un pò di pepe macinato e un filo d’olio.

Annunci

Fare il pane in casa: gli strumenti indispensabili

bread-608920_1280Se come me avete deciso di lanciarvi nel fare il pane in casa dovete innanzitutto procurarvi i seguenti strumenti di base.

TEGLIE E PIASTRE: devono essere preferibilmente di materiale pesante in modo che il calore non tenda ad andare verso l’alto. Mia nonna diceva sempre che il pane viene bene sulle teglie in ghisa. Se pensiamo di prepararlo spesso potrebbe essere un ottimo investimento.

STAMPI DA PANE: li trovate in vendita nei negozi di casalinghi ma anche online. Ricordatevi di ungerli sempre con burro o olio in modo che il pane non si attacchi e aiuti a far formare una deliziosa crosticina dorata alle nostre pagnotte.

CARTA DA FORNO: meglio utilizzare quella pergamena o quella classica siliconata. Con la carta da forno oleata invece si rischia che il pane si attacchi.

IMPASTATRICE: diciamoci la verità. Impastare a mano è molto faticoso e non tutte hanno abbastanza energia per farlo. Ideale è utilizzare una macchina impastatrice, che farà il lavoro duro al posto nostro.

FORNO: che sia un forno a gas o elettrico non importa. La cosa importante è conoscere il nostro forno e assicurarsi che sia sempre ben pulito e funzionante.

Ed ora non resta che mettersi all’opera!

La panzanella

bread-543219_1280Oggi voglio suggerirvi questa economica, rapida e squisita ricetta utile per consumare il pane raffermo dei giorni precedenti.

Ingredienti: 400 gr di pane raffermo (meglio se toscano), 4 pomodori maturi, 2 cipolle rosse, basilico, aceto, olio e sale.

Procedimento: mettere il pane a bagno nell’acqua fredda per circa 15 minuti, poi strizzarlo bene e sbriciolarlo in una zuppiera. Aggiungere i pomodori tagliati a pezzetti, le cipolle a fette sottili e il basilico. Condire con sale, aceto e pochissimo olio. L’ideale sarebbe coprire la zuppiera e riporla in frigorifero per circa mezz’ora per fare in modo che il pane si insaporisca. Aggiungere ancora un filo d’olio, girare e servire.