Il Pancotto

bread-595436_1280Se c’è una cosa che mi ricorda l’infanzia e la nonna è il Pancotto. Forse non tutti lo avete provato ma è una vecchia ricetta adatta soprattutto per i bambini. Quando la nonna me lo preparava mi leccavo i baffi e così fanno anche i bambini per cui ho provato a prepararlo. Ogni tanto mi piace mangiarlo, soprattutto le sere d’inverno, quando non si ha voglia di qualcosa di elaborato ma di caldo e cremoso.

La ricetta è molto semplice e velocissima da preparare. Senza tralasciare il fatto che è davvero economica e ci può tornare utile per far fuori magari del pane raffermo che non vogliamo gettare via.

Ingredienti: 400 gr di pane raffermo, pecorino romano grattugiato, 1 spicchio d’aglio, olio extra vergine d’oliva, sale e pepe in grani.

Procedimento: tagliare il pane raffermo in pezzetti piccoli e mettiamolo a cuocere in un litro d’acqua leggermente salato con uno spicchio d’aglio e circa tre cucchiai d’olio d’oliva. Quando inizierà a bollire gireremo con un cucchiaio affinchè il pane si trasformi in una specie di crema. Quando raggiungerà questa consistenza cremosa e non vi saranno più grumi di pane potremo toglierla dal fuoco, aggiungere il pecorino romano un pò di pepe macinato e un filo d’olio.

Annunci

Come fare la ricotta in casa

cream-cheese-181528_1280Ricotta significa cotta due volte. Non è propriamente un formaggio ma un latticino, in quanto si produce dal siero del latte, chi è privo di caseina.
Procedimento: riscaldare il siero del latte a 90 gradi centigradi. Raggiunta questa temperatura spegnere la fiamma o tenirla regolata sul minimo. Il siero non deve bollire mentre salgono in superficie dei piccoli fiocchi bianchi. Togliere continuamente il  coagulo utilizzando un colino e metterlo in apposite formelle di plastica fatte a cestello e leggermente coniche. La lavorazione è terminata quando non salgono più in superficie le particelle solide. Conservarla in frigo per pochi giorni.

Vellutata di cavolfiore, zola e mandorle

cauliflower-68791_1280Da amante del gorgonzola vi propongo questa ricettina buonissima e semplice sperimentata ieri sera!

Ingredienti per 4 persone: 700 gr di cavolfiore, 1 patata, 1 litro di brodo vegetale caldo, 100 gr di mandorle non spellate tritate grossolanamente, 70 gr di gorgonzola, 100 ml di panna, olio di oliva, sale e pepe.

Procedimento: lavare e pulire il cavolfiore, separando le foglie esterne, il gambo e le singole infiorescenze. Tagliare il gambo a rondelle sottili, le foglie a pezzetti e le cimette a pezzi piccoli. pelare la patata e tagliarla a fettine sottili, poi rosolarla con poco olio in un’ampia casseruola. Aggiungere il gambo di cavolfiore e far stufare a fuoco medio-basso, mescolando , per 5 minuti. Unire le foglie e cuocere per altri 5 minutu, poi i fiori, sempre rimestando, per altri 5 minuti. Salare e girare. Aggiungere a questo punto il brodo a filo e proseguire la cottura per 30 minuti a fuoco dolce, con pentola coperta, mescolando di tanto in tanto. Verso la fine della cottura aggiungere le mandorle e proseguire la cottura a fuoco vivace. Togliere dal fuoco, amalgamare il tutto con il frullatore a immersione e aggiungere il gorgonzola a pezzetti e la panna. Amalgamare il tutto e servire la vellutata calda con un filo di olio. Aggiungere il pepe a piacimento.

Uno sformato di asparagi e mandorle

asparagus-700124_1280Non amo particolarmente gli asparagi ma in questo modo riesco a mangiarli anche io! Vi consiglio quindi questa ricetta per farli mangiare anche ai vostri bimbi.

Ingredienti per 6 persone: 450 gr di patate, 450 gr di asparagi, 3 cipollotti, 4 rametti di maggiorana fresca, noce moscata, 50 gr di parmigiano grattuggiato, 80 gr di mandorle spellate e tritate finemente, olio di oliva, mandorle a lamelle tostate.

Procedimento: sbucciare le patate e tagliarle a cubetti piccoli. Lavare gli asparagi e privarli della parte finale del gambo, tenendo da parte le punte. Mettere le patate in pentola con abbondante acqua fredda. Quando bolle aggiungere il sale e i gambi degli asparagi. Cuocere per 15 minuti e poi aggiungere le punte degli asparagi proseguendo la cottura per altri 5 minuti. Intanto far imbiondire i cipollotti con un filo d’olio. Unire le foglioline di maggiorana, poi le patate e gli asparagi scolati. Far insaporire il tutto per 5-10 minuti, mescolando e schiacciando con un cucchiaio di legno. Spolverare con la noce moscata, il parmigiano e le mandorle tritate. Salare, pepare e togliere dal fuoco.Trasferire le verdure in una teglia oliata e infornare per 30-40 minuti a 200 gradi. Guarnire con le foglioline di maggiorana e le mandorle a lamella. Servire tiepido.

Ricette veloci: salvia fritta

A casa mia ne andiamo pazzi. Sto parlando della salvia fritta, una ricetta velocissima da preparare e molto gustosa.
Ingredienti per 4 persone: 20 grammi di foglie sane e profumate di salvia, 100 grammi di farina, 125 ml di birra, sale, un albume, un cucchiaio di olio di oliva.
Procedimento: prepariamo la pastella con la farina, la birra ben fredda, il sale, l’olio e dopo aver ottenuto un composto omogeneo lasciamo riposare. Trascorsa mezz’ora, non ti amo a neve l’albume insieme a un pizzico di sale e incorporiamolo molto delicatamente alla pastella. Nel frattempo avremo lavato e asciugato le foglie di salvia, a questo punto intingere mo una per una nel composto ottenuto e le friggere in abbondante olio rigirando le su entrambi i lati. Saliamo le foglie di salvia e serviamo immediatamente, ancora calde.
Sono ottime come antipasto, da mangiare insieme a scaglie di parmigiano.

Ricette veloci: crepes di farro

Rieccomi con una ricettina veloce: le mie crepes di farro.
Ingredienti per 2 persone: 75 grammi di farro, 80 ml di latte di soia, 15 grammi di malto, bicarbonato.
Procedimento due punti mescoliamo bene con una frusta la farina con il latte nel frattempo scaldiamo una padella da crepe. Aggiungere all’impasto un cucchiaino di sciroppo d’agave o malto d’orzo se si vogliono addolcire un po’ di più. Aggiungiamo un cucchiaino raso di bicarbonato se si vogliono un po’ più spesso. Quando la padella è calda versiamo il primo mestolo di impasto. Cuociamo ora le crepes da entrambi i lati.
Io le servo con marmellate o creme alla nocciola.

Onion rings

rings-418238_1280Mi piace molto preparare a casa il classico cibo da fast food. Buono, sfizioso ma soprattutto cucinaot con ingredienti sani, di cui conosco la provenienza.
Vi lascio la ricetta dei miei onion rings!
Ingredienti: 2 cipolle dorate, 125 grammi di farina tipo 0, un cucchiaino pieno di lievito chimico in polvere, mezzo cucchiaino di pepe nero, mezzo cucchiaino di paprica dolce, mezzo cucchiaino di aglio in polvere, 240 ml di birra fredda, olio di arachidi per friggere.
Procedimento: iniziamo tagliando le cipolle affetti e sgraniamoli in modo da ottenere degli anelli. Setacciamo i 125 grammi di farina con il lievito e mettiamo in una terrina. Passiamo gli anelli nella farina. Alla rimanente farina uniamo le spezie e poi la birra mescolando fino a ottenere una pastella omogenea . Scaldiamo l’olio a 180 gradi, immergiamo gli anelli nella pastella e tuffiamoli nell’olio bollente girandoli ogni tanto finché saranno dorati. Scoliamoli e saliamoli. Non resta che servirli caldi con le salse che più ci piacciono!